🥇Clicca qui e Accedi Gratis al gruppo Whats'App di Antonio Ferlito Vincitore della Traders'cup Dal 2009 non si perde un giorno di borsa🥇

Piazza Affari in rialzo, brilla TIM dopo i dati del trimestre 21/05/2019

Tutte su le Borse europee in avvio di seduta, nella scia di quelle della Cina.


Indice FtseMib di Milano +0,4%. Cac40 di Parigi +0,2%.  Dax di Francoforte +0,5%.

Le autorità degli Stati Uniti (Dipartimento per il commercio) ha ammorbidito temporaneamente le restrizioni alle quali ha sottoposto Huawei, le aziende statunitensi sue fornitrici, vengono autorizzate a rispettare gli impegni presi, ma solo limitatamente agli accordi in vigore, resta il divieto sulla nuova produzione.



L’euro si indebolisce a 1,115 su dollaro (-0,2%) Su Eur Usd Abbiamo Una Posizione Aperta In Sala Riservata . Il governatore della Federal Reserve, Jerome Powell, nel suo intervento di ieri non ha parlato in modo diretto di politica monetaria, nel suo discorso, ha avvertito le società super indebitate a non esagerare. 
Il presidente della Fed di Atlanta (Raphael Bostic) ha detto in un’intervista alla CNBC che non pensa ci sarà un taglio dei tassi quest’anno, anche se il mercato se lo aspetta, anzi quasi lo dà per certo. Il presidente della Fed di St Louis, James Ballard, invece ha detto ad un quotidiano tedesco di essere molto preoccupato dell’inflazione, a suo avviso, si è rotto il collegamento tra economia reale ed andamento dei prezzi al consumo.  

Nel listino italiano brilla TIM   +2,7%. La società ha chiuso il primo trimestre con 1,44 miliardi di euro di Ebitda relativo solo alla parte italiana, in calo del 3,5% anno su anno, quello di gruppo è pari a 1,80 miliardi di euro. In entrambi i casi, il risultato, pur in calo, è meglio delle aspettative del consensus. La società ha rivisto al ribasso gli investimenti ed ha confermato il raggiungimento dei target del 2019.


Stm  rimbalza +1,5%. Leonardo  +1%.


Unicredit +0,3%. BNP Paribas ha detto di non aver alcun interesse per Commerzbank.


Saipem +1,5%, ha ricevuto una serie di commesse nell’area perforazione, complessivamente, sono lavori da 100 milioni di dollari. 


Ima +3%. comunica stamattina l’acquisizione dal fondo Charme, della quota di maggioranza di Atop, attiva nella nelle macchine e nelle linee automatiche per la produzione di statori e rotori avvolti di motori elettrici. Ima, già azionista di minoranza dell’azienda, rileva il 63% del capitale, salendo così all’84%: esborso 230 milioni di euro. Atop viene valutata, debito compreso, 380 milioni di euro.


Saras  +1%. La scorsa settimana i margini di raffinazione sono scesi ulteriormente.


Inwit  è stata promossa a Buy da Kempen. 

 


 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati