🥇ASSICURATI DI ACCEDERE IN SALA RISERVATA PRIMA DELLA SUA CHIUSURA POSTI IN ESAURIMENTO🥇

Petrolio,Ecco il grafico che fa paura

Aumentano i segnali di preoccupazione per la crescita globale

Il Fondo monetario internazionale il 16 ottobre ha aggiornato le sue prospettive economiche, tagliando le sue prospettive di crescita economica globale al 3% quest'anno  - il ritmo più lento dai giorni bui della crisi finanziaria del 2008 - poiché le tariffe più elevate Dovuta alla guerra dei dazi stanno strangolando l'attività produttiva e il commercio internazionale.

Gli investitori hanno prestato particolare attenzione al flusso dei colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina e alle questioni geopolitiche. I titoli statunitensi hanno persino ottenuto un rialzo temporaneo giovedì dopo che i negoziatori del Regno Unito e dell'Unione Europea hanno annunciato un accordo provvisorio sui termini della Brexit.

Per ora, gli investitori sembrano provvisoriamente contenti dei recenti segni di progresso nei colloqui USA-Cina, è stato raggiunto un accordo parziale con Pechino l'11 ottobre.

Ma la lotta non è ancora stata risolta e rimane la minaccia di ulteriori aumenti delle tariffe . 

Nel frattempo, le tariffe statunitensi su $ 7,5 miliardi di merci europee sono entrare in vigore venerdì. 

Situazione difficile per il petrolio.

Il petrolio,che in questo momento scambia in area 53.50$ sembra resistere alla soglia psicologica dei 50$,aiutato dai livelli record degli indici statunitensi.

Ma attenzione,la correlazione diretta tra gli indici usa è il petrolio,non esiste.

Tra il 2014 e il 2016 i prezzi del greggio sono scesi di circa $ 80 al barile a causa in gran parte della rapida crescita della produzione di scisto negli Stati Uniti e della riluttanza dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, o OPEC, a tagliare produzione. L'indice S&P 500 ha continuato a crescere su quel tratto,segnando livelli record.

Queste sono le identiche condizioni in cui ci troviamo ora.

Anche con gli indici usa a livelli record il petrolio ha dimostrato di poter crollare.

Articolo scritto da Antonio Ferlito,Vincitore della Traders'cup,Dal 2009 non si perde un giorno di borsa.Accedi al gruppo whats'app per essere sempre aggiornato con le ultime notizie sui mercati.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati