🥇 ACCEDI IN SALA RISERVATA PRIMA DELLA SUA CHIUSURA PER INFORMAZIONI WHATSAPP +393756122630🥇

PREVISIONI MERCATI- Quando arriverà il grande crollo?

Sono giorni di festa sui mercati finanziari.

I mercati salgono sui presupposti di una ripresa a V nel 2021.

Ma ci sono diversi aspetti che ci preoccupano.

Possiamo per esempio iniziare con i tagli ai dividendi che stiamo già vedendo.

Sono molte le società in America e in Europa che non solo hanno sospeso il pagamento dei dividendi, ma hanno anche abbassato, e in alcuni casi omesso di darle le loro previsioni sul 2020.

Supponendo di avere a che fare con una ripresa a forma di V, è abbastanza strano che il management stia tagliando i dividendi e non stia fornendo indicazioni chiare.

Accedi in sala riservata e vedi le previsioni i segnali e il portafoglio di bestbrokers in tempo reale

Se i manager che conoscono il proprio business meglio di chiunque altro agiscono con cautela e non sono in grado di valutare il proprio business nei prossimi trimestri, dovrebbe essere un campanello d'allarme.

Ne abbiamo parlato nei precedenti articoli, il primo trimestre è stato solo un assaggio di quello che sta per arrivare e il secondo trimestre sarà molto peggio.

Come vedete in tabella negli Stati Uniti si prevedono cali degli utili in media del 37.8%, e in Europa andrà peggio.

 

Il più colpito in termini monetari sarà il settore Financials, con perdite oltre 27 milardi di $.

Non c'è da stupirsi se Warren Buffet il più esperto investitore al mondo abbiamo venduto molte azioni di questo settore.

Le stime per il secondo trimestre sono troppo ottimistiche.

Queste stime sembrano scommettere sulla riaperture che effettivamente sono in corso in molti paesi, Ma la gente non sta spendendo importi simili a quelli di prima della crisi e ci sono meno persone in giro rispetto a prima.

Per non parlare dei viaggi, delle compagnie aeree o delle attività ricreative che potrebbero richiedere molto più tempo per tornare ai livelli pre crisi.

Guardando il passato, ci sono sempre voluti diversi trimestri - a volte anche anni - prima che il quadro completo diventasse chiaramente visibile.

Negli anni che hanno preceduto la crisi finanziaria, ci sono voluti circa tre anni a partire dal 2005, per far si che il mercato si rendesse conto e crollasse. 

Ma la storia della crisi finanziaria come la conosciamo non è diventata drammatica prima del crollo della Lehman nel settembre 2008, e poi ci sono voluti ancora circa sei mesi prima che il mercato toccasse il fondo.

Markets.com: Tutti gli strumenti a zero commissioni e spread bassi

Con diverse settimane di blocco, e quindi di zero vendite, probabilmente milioni di aziende (soprattutto quelle più piccole) potrebbero non avere abbastanza denaro per compensare le perdite, poiché le entrate potrebbero essere vicine allo zero, con costi invece da coprire.

Queste imprese potrebbero andare in bancarotta nei prossimi mesi con conseguente disoccupazione e anche gli investitori, i fornitori o i subappaltatori potrebbero perdere denaro.
Con la gente che diventa disoccupata (o che è già disoccupata) e il reddito disponibile che diminuisce, le persone potrebbero avere problemi a pagare i crediti, il che potrebbe mettere sotto pressione le banche più piccole se un gran numero di persone o di piccole imprese non sia in grado di soddisfare i debiti.

I disoccupati spenderanno meno, il che potrebbe portare ad una diminuzione delle entrate per le (piccole) imprese per un periodo di tempo più lungo, portando di nuovo all'instabilità finanziaria

Se le banche si trovano sotto pressione a causa di inadempienze di credito, diminuiranno i prestiti alle aziende mettendole a rischio fallimento.

Ma probabilmente non vedremo questi effetti nel secondo trimestre.

Come ho detto, ci vuole un po' di tempo per far sentire la propria voce, perché ci sono voluti diversi trimestri prima che l'inadempienza dei mutui subprime portasse alla crisi finanziaria con il fallimento di importanti istituzioni finanziarie come la Lehman o la Bear Stearns.

In questo caso, potremmo dover aspettare fino al 2021 per vedere il quadro completo.

Sono molte elevate anche le possibilità di una seconda ondata nella stagione invernale del Covid-19, il che dato il periodo in concomitanza con l'influenza stagionale potrebbe creare un vero e proprio panico che si trasmetterà anche ai mercati finanziari.

Articolo di Antonio Ferlito nato nella "Milano del sud", Vincitore della Traders'cup, Dal 2008 non si perde un giorno di borsa.

Accedi alla community Telegram per guadagnare ed essere sempre aggiornato con le ultime news di economia e finanza.

È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da BestBrokers .

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati