🥇 ACCEDI IN SALA RISERVATA PRIMA DELLA SUA CHIUSURA PER INFORMAZIONI WHATSAPP +393756122630🥇

Apple, le previsioni per Dicembre 2020

Novembre si è chiuso con il titolo Apple in rialzo di oltre 10 punti percentuali. Come quasi tutte le azioni del Nasdaq non ha avuto grandi rialzi dopo gli annunci relativi ai vaccini, ma il trend mensile rimane positivo e per ora i compratori prevalgono.

Oggi voglio fare insieme a te il punto della situazione, soprattutto per quanto riguarda i macro-eventi da seguire nel corso del mese prossimo. Insieme vedremo le previsioni per il titolo Apple a dicembre 2020; se invece vuoi accedere ai nostri segnali di trading su questo e su tutti i principali strumenti finanziari, iscriviti alla nostra sala riservata per ricevere in tempo reale tutte le nostre operazioni su Telegram.

apple grafico novembre 2020

Interessanti opportunità sul 5G

Apple ha finalmente cominciato la sua vendita di dispositivi dotati di tecnologia 5G. Da alcuni anni a questa parte la crescita del mercato degli smartphone è rallentata, specie nei mercati sviluppati dove di anno in anno ci sono stati meno incentivi per passare a un modello successivo.

Finalmente il 5G potrebbe sbloccare questa situazione di stallo. La connessione da mobile è uno dei motivi esistenziali degli smartphone; l'aumento della velocità di connessione dovrebbe essere uno sprone abbastanza forte, soprattutto per i clienti business, per passare a un nuovo modello.

Per il momento i dati sulle vendite dei nuovi iPhone non sono entusiasmanti, ma bisogna considerare l'effetto della pandemia; un investitore, d'altronde, dev'essere bravo a prevedere le notizie e non a limitarsi a reagire. Sicuramente è bene che sia tornato un po'di vento di novità in un mercato che per gli ultimi tre anni è sostanzialmente rimasto ancorato a miglioramenti marginali dei prodotti.

azioni apple cosa seguire a dicembre 2020

Fondamentali le vendite di Natale

Natale è indubbiamente un periodo fondamentale nel mercato dell'elettronica di consumo. Apple non sfugge da questa regola generale, ma dicembre 2020 non sarà un mese di feste come tutti gli altri. La pandemia in corso sta inevitabilmente plasmando i mercati, sia in Europa che negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l'Europa, gradualmente stiamo vedendo degli allentamenti delle misure di contenimento dell'epidemia proprio con l'obiettivo di salvare le vendite di Natale. Negli Stati Uniti si va per zone: i lockdown locali incidono, ma nel complesso la maggior parte dei negozi della nazione rimane aperta.

Normalmente a dicembre il mercato delle vendite al dettaglio segna +50% rispetto al mese di novembre; ogni americano spende in media 700$ all'anno in regali di natale, per un totale complessivo di 465 miliardi di dollari che generano 4,6 milioni di posti di lavoro.

I dati sulle vendite al dettaglio di novembre (relativi al periodo metà ottobre - metà novembre) sono andati meno bene del previsto nella maggior parte dei paesi sviluppati. Negli USA sono aumentate dello 0,3% rispetto a ottobre, contro lo 0,5% previsto dagli analisti. Ora è essenziale capire cosa succederà a dicembre; non solo per il periodo di Natale, ma anche per quello del Black Friday che sarà incluso nella prossima rilevazione statistica.

Il problema essenziale di Apple

Tra le aziende del FAANG, Apple è quella che sembra avere meno potenziale di crescita nel medio e lungo termine. La sua enorme capitalizzazione di mercato, d'altronde, richiede enormi passi in avanti prima che il titolo si muova verso l'alto.

Per il momento prevale il trend rialzista, soprattutto per la posizione finanziaria molto stabile e per la solidità del marchio. Ma le vendite dell'ultimo iPhone sono partite a rilento e i nuovi chip M1, che dovrebbero essere la rivoluzione del comparto Mac, non stanno ricevendo grande attenzione dalle fonti del settore.

Per quanto il titolo sia un porto sicuro in tempi di crisi, bisogna tener conto delle prospettive future. Con un P/E ratio che supera il 35, oltre a un dividendo quasi simbolico, c'è poco spazio tanto per i growth investor quanto per i value investor.

Sì, Apple rimane ancora l'azione più rappresentata nel portafoglio di Berkshire Hathaway. Ma da anni l'azienda di Warren Buffett non batte più il mercato e Apple è un titolo radicalmente diverso dalle mid-cap ad alto potenziale su cui l'Oracolo di Omaha ha sempre investito.

Oggi Apple vale oltre 2 triliardi di dollari. Questo significa che sarebbe necessario aggiungere altri 200 miliardi di dollari di capitalizzazione per vedere il titolo crescere del 10%. Sul Russell 2000 ci sono tante mid-cap nei settori tech, energia rinnovabile e digital che potrebbero raddoppiare il loro valore di mercato con 5-10 miliardi di capitalizzazione aggiuntiva.

Cosa significa la vittoria di Biden per Apple?

Biden ha parlato poco in campagna elettorale di ciò che intende fare per proseguire, o invertire, le politiche di Trump in fatto di Cina. Sicuramente i democratici sono più aperti al commercio internazionale, una cosa che può essere molto utile al titolo Apple.

I legami tra l'azienda di Cupertino e la Cina sono importanti:

  • Oltre la metà dei fornitori di Apple si trova in Cina
  • Con il boom economico cinese, si tratta anche di un importante mercato per la vendita di iPhone, iMac, iPad e Macbook

Dopo le decise azioni del Presidente Trump per fronteggiare Huawei, il governo cinese ha iniziato a rifarsi su Apple. Una situazione molto delicata, che ora potrebbe sciogliersi. Attenzione, però, perché Biden non è stato così chiaro in merito. Può darsi che i rapporti tra i due governi rimangano ostili.

Dall'altra parte i Democratici sembrano molto più decisi a combattere il monopolio di Big Tech. L'antitrust potrebbe essere un problema per Apple, così come per Facebook, Google e Amazon. Anche se non è chiaro quali passi verranno intrapresi per garantire una concorrenza più trasparente, la questione è tornata più volte nell'agenda politica di Biden e dei suoi.

Nel complesso è probabile che dicembre sia un buon mese per le azioni Apple, ma sarà a gennaio che potremo davvero fare i conti con tutto ciò che abbiamo menzionato oggi.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle nostre operazioni di trading sulle azioni Apple e su tutti gli altri asset, iscriviti alla sala riservata per non perderne mai una.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati